-

Il made in Italy che fa cultura

 

Alevì Milano, il fascino discreto della femminilità 

La moda come punto di partenza e background comune alle due fondatrici del brand Alevì Milano, nato dalle competenze e dalla passione di Perla Alessandri, che fin da bambina ha respirato l’aria del calzaturificio di famiglia, impegnato anche nella produzione per marchi blasonati come Chanel e Saint Laurent, e di Valentina Micchetti, che ha lavorato per 15 anni a Los Angeles come Pr delle celebrities presso importanti griffe fra cui Cavalli, Pucci e Calvin Klein. Così nel 2019 hanno creato il loro marchio, contraddistinto dal simbolo della perla sulla suola, segno emblematico di femminilità e raffinatezza. E per assicurare quel valore aggiunto di bello e ben fatto, la produzione non poteva che essere made in Italy e per di più in uno dei distretti che knowhow e tradizione hanno contribuito a rendere la calzatura italiana riconoscibile e apprezzata in tutto il mondo. Infatti, la collezione è prodotta dal calzaturificio Greymer di San Mauro Pascoli, azienda che risale agli anni Ottanta. Il brand si è subito imposto all’attenzione delle shoe addicted che l’avevano visto ai piedi delle celeb americane. Forse per questo uno dei modelli iconici all’esordio della prima collezione è stato chiamato Stella, un sandalo con doppio cinturino alla caviglia e la tomaia di mignon a formare una gabbia. Un segno distintivo che ha poi contrassegnato anche le mule e i modelli flat e che per l’autunno-inverno 24/25 si è evoluta in proposte più ricercate, dove la gabbia si compone di listini di nappa imbottita, creando effetti a rilievo e tridimensionali, fino a “ingabbiare” anche lo stivaletto stretch dal tacco 70 e 90 mm. Décolleté, sandali e tronchetti a stiletto con punta sfilata si accostano a stivali con zeppa in diverse altezze di gambale, mentre ballerine sfilate con cinturini alla caviglia o a T sono pensate per la quotidianità. La collezione per la stagione invernale si ispira dunque a un’atmosfera soft-rock, in cui diventano elementi distintivi gli accessori gioiello a piercing e le borchie diamantate che ricoprono zeppe e tacchi, impreziosendo stivali, ballerine, sandali e slingback, declinati in vari materiali e colori. La palette cromatica si tinge di toni chiari e invernali insieme a cromie più da sera come rosso intenso, nero, ebony e colori vibranti metallici. I materiali evocano un’allure sofisticata con rasi lucenti, pelli specchiate e verniciate, vitelli, nappe morbide e stretch, camosci. Il design pulito e le linee femminili regalano ad Alevì Milano uno stile senza tempo che va oltre le mode. 

previous arrow
next arrow
 

La prossima volta incontreremo il Calzaturificio Lorenzi