Ideas-

L’innovazione tecnologica che conta davvero

 

Altruismo e attenzione agli altri: saremo tutti più gentili nel 2025? Sembrerebbe di sì

L’egoismo generalizzato che sembrava essersi diffuso post pandemia sembra avere i giorni contati. Almeno, questo emerge da un recente studio effettuato da WGSN, (Worth Global Style Network), una delle più importanti agenzie di trend forecasting che fornisce report sulle tendenze più attuali a migliaia di case di moda, presentato a MICAM X, l’innovation hub di MICAM Milano, da Tamara Leguia, senior client & trend consultant di WGSN. L’esperta, insieme al suo tema, ha analizzato le sollecitazioni che subiranno i consumatori negli anni a venire: dopo aver esaminato, le scorse settimane, la dissociazione, l’indolenza e l’accettazione radicale, oggi ci presenta il neo-altruismo.
Nelle loro analisi, gli esperti di WGSN si sono affidati a una metodologia basata su un enorme quantitativo di dati che ha permesso loro di identificare cosa succede nel mondo. Senza fermarsi, però, a un mero approccio quantitativo: 255 esperti a livello globale studiano e interpretano dati per cogliere i trend emergenti che caratterizzano diversi settori industriali e intercettare gli acquirenti del futuro.

Attualmente, la recessione economica è a livelli critici: proprio per reazione a questa situazione si è sviluppato il fenomeno del neo-altruismo, perché si è osservato che maggiore è la recessione, maggiore è la fiducia interpersonale tra i consumatori.
Entro il 2025, secondo le previsioni di WGSN, il neo-altruismo sarà di massa. Anche perché essere altruisti fa “bene”, in tutti i sensi: le persone gentili hanno il 23% in meno di cortisolo (l’ormone dello stress) e invecchiano due volte più lentamente della popolazione media.
All’interno di questa recessione globale, attualmente in atto, nascerà in modo spontaneo questo nuovo altruismo, più puro, che non porta con sé un ritorno personale: la gioia ed empatia nel vedere che l’altra persona prova sollievo e benessere è la vera ricompensa per chi compie atti gentili. E questa tendenza è intergenerazionale: si pensi che su TikTok, regno dei giovanissimi, ci sono oltre 400milioni di visualizzazioni per filmati di gesti altruistici e generosi verso gli altri.

 

Come saranno i consumatori del futuro? WGSN ne ha tracciato i profili. Scoprili con noi da giovedì prossimo!