-

Il made in Italy che fa cultura

 

Arte e made in Italy per la collezione Euforia

Non scarpe qualsiasi per persone qualsiasi. Si parla di sneaker ad alto tasso artistico e knowhow italiano, commissionate da PayPal come omaggio esclusivo per gli uomini più ricchi del mondo, fra cui Elon Mask e i leader che hanno fondato la compagnia di pagamenti, e altri personaggi ideatori delle “billion-dollar tech start-ups”, da YouTube a Linkedin, da Ancestry a Facebook, Sequoia, Open AI, Tesla, Space X. Ispirata da questo gruppo di visionari, Euforia ha creato una serie di calzature con l’intento di celebrare le migliaia di start up nel mondo che si impegnano per realizzare i propri sogni imprenditoriali. 

 “La serata di presentazione dello scorso novembre a Palo Alto in California è stata un successo, alcuni personaggi hanno indossato le sneaker; Deb Liu, Ceo di Ancestry,ha voluto subito il suo paio, uno dei modelli più belli con la grafica di Parin Heidari, artista Iraniana di base negli Usa” – spiega Piero Addis, direttore creativo di Euforia e co-founder insieme a Dylan Ratigan di questo progetto nato nel 2023. 

Il lato artistico delle calzature Euforia è quello che le rende uniche e anche il claim Live in Art lo conferma: sono stati coinvolti 14 artisti contemporanei che hanno interpretato le grafiche delle tomaie attraverso le tecnologie digitali, creando pezzi unici, ognuno con il proprio codice identificativo, numero di collezione, provenienza, memorizzati su un tag NFC collocato nella scarpa. La manifattura made in Italy in Veneto, a Fiesso d’Artico, assicura la perfetta costruzione del prodotto, la qualità della lavorazione e il confort della calzata. Caratteristiche che sono state apprezzata da coloro che hanno provato le sneaker alla presentazione di Palo Alto. Sugli sviluppi futuri del progetto Euforia ci risponde Piero Addis. 

Deb Liu con Piero Addis
 

A questa prima iniziativa dedicata a un gruppo super ristretto di personaggi al top, seguiranno altre Euforia collections per altrettante nicchie di persone? 

Si, questa è una prima iniziativa, realizzata su commissione di e per Paypal. Quindi un banco di prova molto difficile, particolare ed esigente avendo avuto a che fare con personaggi del calibro di Elon Musk, Peter Thiel (il cui best seller Zero to one è diventato anche un corso alla Stanford University). Seguiranno altre collezioni: ne stiamo studiando una per una notissima marca automobilistica tedesca di fascia alta. Il mercato sembra rispondere bene, soprattutto nell’area del lusso.

Quanti modelli sono stati presentati? 

19 sneakers più un modello bianco panna in capretto, con spoiler nero, che abbiamo ribattezzato White Goat. Quindi un totale di 20 modelli ideati, realizzati e consegnati in tempi record: quest’estate non esisteva nemmeno il logo di Euforia. 

I vostri progetti si concentreranno solo sulle sneaker o anche su altre tipologie di calzature?

Non solo sulle sneakers, ma anche su altre tipologie: specialmente quelle dedicate al mondo delle automobili e di alcuni sport elitari. Tuttavia non vogliamo realizzare semplicemente una calzatura, ma un oggetto realizzato secondo criteri tecnologicamente avanzati, in accordo con le filosofie che promuovono l’ecosostenibilità e quei valori di well-being non effimeri. Il nostro claim è Live in Art, che afferisce a un brand che crea innanzitutto esperienze di bellezza senza tempo, come gli stilemi dell’antica Grecia.

Come avverrà la distribuzione? 

Al momento la distribuzione avviene su prenotazione online, presso il nostro sito www.euforiagroup.com. Siamo in trattativa con i migliori department stores di NY e Los Angeles per una commercializzazione attraverso questi canali. Crediamo molto comunque nella vendita ‘passaparola’, o mouth to mouth, che si voglia dire. Per questo abbiamo numerose presentazioni nei prossimi mesi tra NY, Washington DC, Los Angeles, Milano, Dubai.

previous arrow
Honoring Peter Thiel
Honoring Amy Klement
Honoring David Sacks
Honoring Deb Liu
Honoring Jack Selby
Honoring Max Levchim
Honoring People
Honoring Premal Shah
Honoring Reid Hoffman
Nonoring Roloef Botha
next arrow
 

Prossimo appuntamento con le calzature bambino PE24.