M-Stories-

Racconti di oggi e ieri

 

Ballerine: le scarpe che creano dipendenza

  • Dalla semplice ballerina, che agli inizi ha caratterizzato il brand, oggi il prodotto si è evoluto in una serie di modelli flat. Abbiamo trasformato una scarpa comoda e semplice come la ballerina in alcuni casi in una scarpa gioiello.
  • Fare ricerca è importante per evolversi attraverso materiali esclusivi e accessori che produciamo internamente. 
  • Il confort rimane sempre l’obiettivo: una cliente ci ha detto che le nostre scarpe creano dipendenza perché sono irrinunciabili per la comodità.
  • Sono imprenditore di seconda generazione e come hanno fatto i mie genitori con me, cerco di trasmettere ai figli e ai collaboratori la cultura d’impresa affinchè l’azienda venga vissuta non come un lavoro, ma come una passione, una famiglia.
  • Per quanto riguarda la sostenibilità, già dal 2008 avevamo iniziato con un impianto fotovoltaico quindi la produzione dal punto di vista energetico è a impatto zero. Da quest’anno otterremo la certificazione di azienda carbon free. 
  • Nonostante la situazione geopolitica internazionale, abbiamo riscontrato un forte interesse per la cura del nostro prodotto, un plus che per i buyer conta più del prezzo.

Per saperne di più ascolta tutta l’intervista a Marco Cerofolini.

La prossima volta scopri gli accessori alla Mostra di Dolce & Gabbana