Think Green-

Sostenibilità senza mezzi termini

 

Con Fitting Labs, l’Intelligenza Artificiale entra nel mondo del Footwear. A tutto vantaggio di aziende e ambiente.

Partiamo da un dato: il 57% del footwear acquistato online viene poi restituito. E questo per diversi fattori: taglie sbagliate, capi che indossati non piacciono, cambi di idea dell’ultimo minuto… Questa percentuale è preoccupante, perché un così alto numero di resi va a svantaggio non solo dei brand stessi, ma anche degli utenti e soprattutto dell’ambiente. Ecco perché, in un’ottica di maggiore sostenibilità, bisognerebbe arrivare a diminuire notevolmente il numero dei resi.

Così facendo, infatti, calzaturifici, marketplace, e-commerce e brand potrebbero assistere a una diminuzione del peso economico delle restituzioni, riuscendo a vendere meglio e di più. Dal punto di vista dell’ambiente, invece, diminuire il volume dei resi significherebbe ridurre le emissioni di CO2 e particolato nell’atmosfera.

Fortunatamente, il progresso tecnologico si sta muovendo anche in questo settore: grazie all’intelligenza artificiale, infatti, è possibile abbassare il numero dei resi e dei carrelli abbandonati sui portali di e-commerce, inducendo gli utenti ad acquistare capi e accessori online con maggior certezza.

Tra le aziende che si sono poste questo obiettivo c’è Uquido, che ha elaborato Fitting Labs, un tool che adatta la forma del piede a un modello anatomico standard e, tramite Computer Vision e Machine Learning, riesce a intuire quale modello di scarpa offrirà la calzata migliore ai vari utenti.

In poche parole, grazie a Fitting Labs si rende digitale un’esperienza del tutto fisica, ovvero quella di provare un paio di scarpe. Utilizzarlo è molto semplice: dopo aver inquadrato un QR code con il proprio cellulare o tablet, basta selezionare dal sito internet il paio di scarpe che si vuole “provare”, in vista di un potenziale acquisto. In un attimo, inquadrandosi i piedi, è possibile visualizzare dal device le scarpe indossate, come se fossero fisicamente addosso all’utente. E la cosa particolare è che, ruotando piedi e caviglie, si possono vedere le scarpe indossate da tutte le angolazioni possibili, avendo una visione completa delle calzature.  Non solo: quando l’utente individua una scarpa di suo interesse, deve solo fornire al plugin una foto del suo piede e in pochi secondi Fitting Labs suggerisce anche la taglia migliore per la sua fisionomia specifica. Questo avviene grazie a un algoritmo di regressione, allenato su un grande database, che – esaminando lunghezza, larghezza e forma del piede – riesce ad associare una certa taglia di scarpe a una specifica forma del piede, trovando modello e taglia perfetti per l’utente. 

Non perdere tutti gli appuntamenti dell’agenda MICAM X Sostenibiità