-

Il made in Italy che fa cultura

 

Flow Run, dove la shopping experience è made in Italy

E’ una meta per gli sneaker-addicted e gli appassionati di streetwear: entrare da Flow Run in Piazza Strozzi a Firenze vuol dire perdersi fra centinaia di modelli di sneaker e limited edition, legate da un fil rouge che diventa il segno distintivo del negozio, ovvero il made in Italy che contraddistingue la gran parte delle calzature in vendita. Si, perché il fondatore Matteo Pecchioli, fin dalla creazione della boutique nel 2016, ha scelto “con fierezza” di concentrarsi su prodotti dal forte valore aggiunto, che solo la manifattura italiana può assicurare, come spiega in questa intervista. 

Come mai ha deciso di vendere, quasi totalmente, sneaker made in Italy, comparto che è presidiato da big player internazionali?
Siamo fieri di concentrarci principalmente sulle sneaker made in Italy nel nostro negozio per diversi motivi significativi. Prima di tutto, la qualità artigianale e l’attenzione ai dettagli delle scarpe italiane sono senza pari nel settore della calzatura. Ciò ci consente di offrire ai nostri clienti prodotti di altissima qualità, realizzati con materiali pregiati e con una cura artigianale che si traduce in calzature durevoli e confortevoli. In secondo luogo, vendere sneaker made in Italy ci consente di sostenere l’industria locale e promuovere l’artigianato italiano. Questo non solo contribuisce a preservare tradizioni secolari e a valorizzare il know-how degli artigiani italiani, ma anche a promuovere un’economia sostenibile e responsabile. Infine, differenziarsi dai big player internazionali attraverso un’offerta di sneakers fatte a mano e made in Italy ci consente di creare un’identità unica nel mercato, attrarre clienti che apprezzano la qualità e il valore artigianale, e offrire una selezione di prodotti unica e distintiva nel panorama delle sneaker.

Qual è il valore aggiunto del made in Italy per le sneaker?
Il made in Italy per le sneaker rappresenta un valore aggiunto significativo per diversi motivi. Innanzitutto, l’Italia ha una lunga e rinomata tradizione nell’industria calzaturiera, con competenze artigianali tramandate da generazioni e un focus costante sulla qualità e sull’innovazione. Le sneaker made in Italy sono il risultato di un processo di produzione attentamente controllato e artigianale, che impiega materiali di alta qualità e tecnologie avanzate per garantire comfort, durata e stile distintivo. L’attenzione ai dettagli, la cura artigianale e l’uso di pellami pregiati contribuiscono a creare un prodotto finale che si distingue per la sua eccellenza. Inoltre, il made in Italy porta con sé un’immagine di prestigio e autenticità che è molto apprezzata dai consumatori a livello globale. Le sneaker italiane sono spesso associate a un’elevata qualità, un design sofisticato e un’attenzione particolare alla moda e alle tendenze del momento.

Matteo Pecchioli
 

Con quali criteri ha selezionato nel tempo, e seleziona tuttora, i brand in negozio?
Basandoci su criteri rigorosi che includono la serietà delle aziende produttrici come discriminante principale. E’ questo un aspetto fondamentale per noi, poiché riflette l’impegno verso la qualità, l’etica aziendale e la soddisfazione dei clienti. Prima di introdurre un nuovo brand nel nostro assortimento, conduciamo un’approfondita valutazione che include la reputazione dell’azienda nel settore, la sua storia e esperienza nel mercato delle sneaker, la qualità dei materiali utilizzati, i processi produttivi adottati e il rispetto delle normative ambientali e sociali. Preferiamo collaborare con marchi che dimostrano una chiara coerenza nella loro visione e missione, che investono nell’innovazione e che mantengono standard elevati di qualità e affidabilità nel tempo. Inoltre, cerchiamo di selezionare brand che offrano un’ampia gamma di opzioni, dalle sneaker made in Italy agli articoli artigianali e innovativi provenienti da marchi emergenti, per soddisfare le diverse esigenze dei nostri clienti e offrire un’esperienza di shopping completa e diversificata.

Cerca anche marchi di nicchia o startup che si dedicano alle sneaker?
Sì, nel nostro costante impegno per offrire una selezione diversificata e di alta qualità nel nostro negozio, siamo molto attenti nella ricerca di marchi di nicchia e startup che si dedicano al mondo delle sneaker. Questi marchi spesso portano innovazione, creatività e unicità nel settore, offrendo ai nostri clienti opportunità di scoprire prodotti unici e distintivi. Collaborare con marchi emergenti ci consente anche di supportare l’innovazione nel settore delle sneaker e di offrire ai nostri clienti esperienze di acquisto uniche, dove possono scoprire e apprezzare il lavoro di talenti emergenti nel mondo della moda e del design delle calzature.

 

La sneaker è la calzatura che, rispetto ad altre, può essere più virtuosa e dove l’economia circolare è più facile da applicare (riciclo di materiali, uso di materiali naturali, ecc). Ritiene che l’effetto “green” sia un buon motivo di vendita?
Sì, ritengo che l’effetto ‘green’ sia un motivo di vendita molto valido nel settore delle sneaker e delle calzature in generale. Le sneaker, più di altre calzature, offrono una grande opportunità per adottare pratiche virtuose e applicare principi di economia circolare. L’uso di materiali riciclati, materiali naturali e processi di produzione sostenibili può avere un impatto significativo sull’impronta ecologica delle sneaker e sull’intera industria della moda. Ad esempio, l’utilizzo di tessuti riciclati provenienti da bottiglie di plastica o pneumatici riciclati per le suole può contribuire a ridurre i rifiuti e l’inquinamento ambientale. Inoltre, sempre più consumatori sono sensibili alle questioni ambientali e cercano prodotti che rispettino l’ambiente. La trasparenza riguardo alle pratiche sostenibili e il comunicare chiaramente gli sforzi dell’azienda verso la sostenibilità possono influenzare positivamente le decisioni di acquisto dei consumatori.

I suoi clienti, in generale, sono attenti a questi fattori, oppure solo i giovani? O neppure loro (magari a causa dei prezzi più alti)?
Abbiamo notato che la sensibilità verso i fattori legati alla sostenibilità ambientale varia tra i diversi segmenti della nostra clientela. In generale, le nuove generazioni, soprattutto i giovani adulti, dimostrano una maggiore attenzione verso questi temi. I giovani tendono ad essere più informati e consapevoli riguardo all’impatto ambientale dei prodotti che acquistano, inclusi le sneaker. Questo può riflettersi nella loro preferenza per brand e prodotti che adottano pratiche sostenibili, utilizzano materiali riciclati o provenienti da fonti responsabili, e hanno un’impronta ecologica ridotta.

 

La sneaker, fra tutte le tipologie di scarpe, si presta più facilmente all’acquisto on line. Quanto invece è importante, ancora oggi, la shopping experience all’interno del negozio?
Per il nostro negozio, l’e-commerce rappresenta un ruolo limitato o quasi nullo nel processo di vendita. Le sneaker, specialmente quelle che offriamo, richiedono spesso una prova fisica e una spiegazione dettagliata delle loro caratteristiche uniche di fabbricazione. Sono calzature che possono variare notevolmente in termini di misura, vestibilità e comfort a seconda del modello e del brand. Questo rende cruciale l’esperienza di prova fisica in negozio, dove i clienti possono indossare le scarpe, sentire il comfort e ricevere eventuali consigli sulla scelta della misura e dello stile più adatto. Inoltre, molte delle sneaker che offriamo nel nostro negozio sono caratterizzate da dettagli artigianali, materiali di alta qualità e produzione attentamente curata. Questi aspetti vanno spesso oltre la semplice descrizione online e richiedono un’interazione diretta con il prodotto per apprezzarne appieno il valore e la qualità.
Pertanto, mentre riconosciamo l’importanza dell’e-commerce nel panorama del commercio moderno, per il nostro negozio di sneaker l’esperienza in shop e la consulenza personalizzata rimangono elementi fondamentali per garantire ai nostri clienti una soddisfazione completa e un’esperienza di acquisto di alta qualità.

Cosa fa per attirare in negozio i clienti e fidelizzarli?
Organizziamo regolarmente una serie di iniziative e eventi che offrono un’esperienza unica e coinvolgente. Uno dei nostri approcci principali è la realizzazione di eventi speciali come aperitivi e DJ set, sia in concomitanza con importanti manifestazioni come Pitti Immagine sia durante la stagione, spesso in collaborazione con i brand presenti nel nostro store. Questi eventi non solo creano un’atmosfera dinamica e accogliente nel negozio, ma offrono ai nostri clienti l’opportunità di scoprire le nuove collezioni, interagire con i brand e partecipare a momenti di svago e socializzazione.

La sua clientela è più locale o straniera? Come sono cambiati nel tempo i gusti e le richieste?
La nostra clientela è prevalentemente composta da clienti locali e italiani, dato che facciamo parte della famiglia Gerard e siamo radicati nella comunità fiorentina. Tuttavia, grazie alla vasta gamma di prodotti made in Italy che proponiamo nel negozio di sneakers, abbiamo un forte appeal anche verso clienti stranieri. Nel corso del tempo, abbiamo notato alcuni cambiamenti nei gusti e nelle richieste dei nostri clienti. Da un lato, la clientela locale e italiana continua ad apprezzare la qualità artigianale, la varietà di stili e il servizio personalizzato che offriamo. Sono spesso alla ricerca di prodotti unici e distintivi che rappresentino l’eccellenza del made in Italy nel settore delle sneakers. Dall’altro lato, i clienti stranieri sono attratti dalla nostra offerta di sneaker made in Italy, che spesso non trovano nei loro paesi di origine. La reputazione della moda italiana, la qualità dei materiali e il design distintivo delle scarpe italiane sono elementi che catturano l’interesse di una clientela internazionale più esigente e attenta alle tendenze.

 

Nelle ultime sfilate si sono viste meno sneaker sulle passerelle, ma il pubblico che le frequenta le indossa comunque. Pensa che ci sia – o si verificherà – un momento di disaffezione nei confronti di questa tipologia? 
La presenza delle sneaker nelle sfilate di moda può variare nel tempo a seconda delle tendenze e delle visioni creative dei designer. È vero che in alcune sfilate si sono viste meno sneaker sulle passerelle, ma questo non necessariamente indica un momento di disaffezione generale nei confronti di questa tipologia di calzature. Sono ormai diventate un elemento fondamentale nel guardaroba di molte persone, sia per il loro comfort che per il loro stile versatile. Sono entrate a far parte non solo dell’uso comune, ma anche del lusso e dell’eleganza, grazie a collaborazioni tra brand di moda e marchi di sneaker di prestigio.

Riteniamo che l’allontanamento temporaneo delle sneaker dalle passerelle possa essere visto come una fase di esplorazione e di ricerca di nuove tendenze e stili, piuttosto che un vero e proprio declino nell’interesse per questo tipo di calzature. Le sneaker hanno dimostrato di essere resilienti nel tempo, adattandosi alle esigenze e ai gusti del pubblico e continuando a essere apprezzate per la loro praticità e il loro impatto nella moda contemporanea. Inoltre, l’evoluzione delle sneaker nel settore del lusso e della moda ha contribuito a mantenerle rilevanti e desiderabili anche in contesti più formali e glamour. Questo suggerisce che il legame tra sneaker e moda è profondo e duraturo, e che il loro ruolo nel panorama della moda continuerà a evolversi in modo dinamico e interessante.


Quale sarà il futuro della sneaker secondo lei (più heritage, più moda, più tecnologia, più sostenibilità, ecc)
Il futuro della sneaker sembra delinearsi come un connubio tra tradizione e innovazione, con una maggiore attenzione alla sostenibilità e all’esperienza del consumatore. Ecco una visione più dettagliata.

  • Tecnologia Avanzata: La tecnologia continuerà a giocare un ruolo centrale nella sneaker del futuro. L’integrazione di tecnologie innovative, come l’uso di materiali leggeri, ammortizzazione avanzata e sistemi di supporto per il piede, sarà sempre più comune. Questo trend, derivato principalmente dalle scarpe da running, si estenderà anche alle sneaker casual, offrendo comfort e prestazioni elevate.
  • Fusione di Moda e Funzionalità: Le sneaker si evolveranno verso una fusione sempre più stretta tra moda e funzionalità. Saranno progettate non solo per l’aspetto estetico, ma anche per adattarsi a diverse attività quotidiane, mantenendo comunque uno stile distintivo e contemporaneo.
  • Sostenibilità e Responsabilità Ambientale: L’attenzione alla sostenibilità diventerà un pilastro fondamentale nel settore delle sneaker. Ci sarà una crescente domanda di materiali riciclati, processi produttivi a basso impatto ambientale e trasparenza riguardo alle pratiche etiche delle aziende. Le sneakers eco-friendly diventeranno sempre più popolari tra i consumatori consapevoli dell’ambiente.
  • Heritage e Artigianato: Nonostante l’avanzamento della tecnologia, l’heritage e l’artigianato di qualità continueranno a essere apprezzati nel tempo. Le sneakers realizzate con materiali pregiati e lavorate secondo tecniche artigianali tradizionali avranno un loro spazio nel mercato, attrarre un pubblico che valorizza l’autenticità e la durabilità nel tempo.

In sintesi, il futuro della sneaker si prospetta come un equilibrio tra innovazione tecnologica, design all’avanguardia, sostenibilità ambientale e rispetto delle tradizioni artigianali. Questi elementi contribuiranno a soddisfare le esigenze e i gusti di una clientela sempre più diversificata e attenta alle nuove tendenze.

Quali sono i marchi best seller in negozio?
La nostra selezione di brand offre una varietà di opzioni tra marchi italiani di prestigio come Premiata, Philippe Model e Flower Mountain, noti per il loro design sofisticato e l’attenzione alla qualità dei materiali. Diadora Heritage  si distingue per  la tradizione artigianale, mentre Primabase, Alexander Hotto, Seeboy, Be Positive e Fasciani offrono sneaker di alta qualità con dettagli curati e stile contemporaneo. Fessura e Mizuno si concentrano sull’innovazione tecnologica nel settore del running, Puraai ,ACBC che uniscono il design con il riciclo completo dei materiali completando una gamma diversificata di proposte per ogni gusto e esigenza. E c’è ancora tanto da scoprire in store, con marchi che aggiungono ulteriori elementi di originalità e stile alla selezione disponibile.