Ideas-

L’innovazione tecnologica che conta davvero

 

L’intelligenza artificiale mette… le ali ai piedi: con i Moonwalker corri camminando

Avere le ali ai piedi: qualcuno ha preso questa espressione molto sul serio, tanto da averla trasformata in realtà. Una start-up americana, la Shift Robotics di Pittsburgh, sfruttando le potenzialità dell’intelligenza artificiale ha creato delle calzature che riescono ad aumentare la velocità del passo del 250%, senza alcuno sforzo per chi le indossa. Le “Moonwalker” – questo il nome di queste scarpe così speciali – assomigliano a una sorta di pattini che, grazie ad algoritmi di apprendimento, si muovono insieme alla persona che li indossa, velocizzandone l’andatura.

Grazie a queste calzature, dotate di dieci piccole ruote fissate al piede con una fibbia magnetica e ricaricabili tramite USB (con 1 ora e mezza di carica l’autonomia è di 10 km), è possibile arrivare a camminare fino a 12 km/h, ovvero circa tre volte più velocemente di quando si indossano delle scarpe “normali”. Tra i plus dei Moonwalker c’è anche la facilità di utilizzo: all’intelligenza artificiale bastano dieci passi per apprendere la modalità di cammino di ognuno, adeguarsi a essa e migliorarne le prestazioni. E sono anche sicure: grazie alle due modalità, lock e shift, si muovono solo se ricevono un input. Alzando e abbassando il tacco destro si bloccano le ruote quando si ha necessità di fermarsi, magari per salire e scendere le scale, prendere i mezzi pubblici o attendere sulle strisce pedonali.

L’idea di queste “ali” ai piedi è venuta a Xunjie Zhang, fondatore e CEO di Shift Robotics: dopo aver evitato per un pelo un incidente con lo scooter, si è chiesto come poter effettuare spostamenti in velocità senza però rischiare la vita. “Molte persone non si spostano a piedi. Ed è sorprendente, considerando che è molto più sicuro, più conveniente e migliore per l’ambiente”, si legge sulla pagina di crowfounding di Shift Robotics su Kickstarter. Quindi, ben venga la camminata, ma con quello slancio di velocità in più per non perdere troppo tempo: “Abbiamo deciso di migliorare la camminata, anziché sostituirla”.

Cinque anni dopo quell’incidente sfiorato, un team di ingegneri del Carnegie Mellon’s Robotic Institute, coordinati dallo stesso Zhang e supportati da una squadra di designer di sneakers, ha creato quelle che, oggi, sono definite “le scarpe più veloci al mondo”.

Le Moonwalkers, testate su un campione di persone tra i 15 e i 60 anni, hanno raccolto quasi 330mila dollari su Kickstarter. La maggior parte di chi le ha provate ha dichiarato di aver camminato “in modo abbastanza confortevole” già 10/15 minuti dopo averle indossate. Pare che la sensazione più diffusa sia quella di “camminare su un nastro trasportatore”, come avviene negli aeroporti.

Utili, sicure ed ecologiche, le Moonwalker hanno però un “difetto”: non sono alla portata di tutti. Disponibili solo negli Stati Uniti, costano 1.399 dollari, ovvero quasi 1.300 euro. 

Curiosi di sapere di più sull’intelligenza artificiale nell’ambito delle calzature? Scopri il prossimo articolo sulle scarpe che si adattano al tipo di terreno.