-

Il made in Italy che fa cultura

 

P/E 2025: un concentrato di pura italianità

Se nell’abbigliamento maschile si torna a parlare di soft tailoring per indicare il taglio sartoriale degli abiti e una eleganza che attinge all’essenza del passato pur nella modernità delle silhouette, dei tessuti e dei materiali, nelle calzature per la primavera-estate 2025 è evidente l’insistenza sulla ricercatezza. Nelle manifestazioni dedicate all’uomo, nelle presentazioni delle collezioni e nelle sfilate è emersa la ricerca del bello e ben fatto, sia che si  tratti dei completi classici, dello sportswear più innovativo o delle proposte utility che indugiano alla praticità. Lo stesso vale per i modelli di calzature che hanno calcato le passerelle, dalle  stringate, ai mocassini, dalle loafer alle babbucce. Così Gucci alterna i mocassini a punta alle scarpette da surf, Fendi insiste sulle ballerine, Prada propone sabot, mocassini con grangia e fibbia laterale e sneaker, Dolce & Gabbana, che intitola la sfilata ”Italian Beauty”, manda in passerella sofisticate derby con tomaia crochet, Canali presenta sabot intrecciati coordinati alla maglieria,  Neil Barrett fa della chiusura a velcro il filo conduttore sia delle calzature formali che dei sandali, mentre JordanLuca osa con le pump a punta affilata e con stivali al ginocchio con tacco a rocchetto (stessi modelli per lui e per lei). Una lavorazione ha dominato su tutti, ed è l’intreccio, di pelle, raffia o maglia nell’abbigliamento e, naturalmente, di pelle nelle calzature, somma espressione di artigianalità e manualità.   

Mocassino forever
Un connubio fra presente e passato si fonde nel modello passe-part-tout per eccellenza, declinato secondo i canoni tradizionali con la suola in cuoio, oppure nella versione più attuale dalla forma chunky o con il fondo sportivo in gomma. In generale, Il mocassino si alleggerisce e diventa più flessibile e confortevole, grazie alle lavorazioni a sacchetto. Si fa più estivo con la tomaia in suede e la suola in corda, ed è sfoderato per assecondare la leggerezza.

previous arrow
Santoni
Scarosso x Brooksbrothers
Fabi
Green George
Bruno's
U.S Polo ASSN
next arrow
 

L’attualità dell’intreccio 
Se nell’abbigliamento è stato un tema di rilievo per la prossima p/e 2025, per le calzature si può ormai definire “un classico”. Tomaie con mignon o liste di vari spessori e dimensione intrecciate caratterizzano molti modelli, dal mocassino alla stringata, alla slipon, alla sneaker. Ai massimi livelli, l’intreccio è espressione di savoir faire e richiede manodopera specializzata.  

previous arrow
Santoni
Barrett
Cult
Franceschetti
next arrow
 

E le sneaker? Non sono sparite dalle collezioni. Ve le proponiamo giovedì prossimo.