Think Green-

Sostenibilità senza mezzi termini

 

Venti nuovi soffiano dal Brasile sul mondo delle sneakers: adesso arrivano anche “quelle della foglia”

Tra i brand di sneakers progettati con l’obiettivo di una maggiore sostenibilità, ove possibile, c’è Cariuma, marchio di calzature nato come un piccolo seme tra le foreste del Brasile e là rimasto per dare un’impronta sostenibile a una produzione via via sempre più richiesta. Oggi, questo brand è sinonimo di etica e responsabilità e si accoda a quelle imprese che hanno saputo navigare controcorrente in un mondo che punta solo al profitto. Cariuma lo ha fatto innanzitutto tramite il rispetto e il recupero delle proprie radici. E non in senso solo figurato: sono già oltre 2 milioni e mezzo le nuove piantumazioni, di cui 100 specie native, per un totale di 665 ettari in via di riforestazione esistenti grazie al progetto di sostenibilità avviato in Brasile. Il brand prevede, infatti, che per l’acquisto di un paio di scarpe vengano piantati sempre due alberi.

 

L’avventura ha inizio con David e Fernando. Amici e colleghi accomunati dalla passione per il surf e lo skate, decidono di fare il loro salto imprenditoriale fondando un’azienda che potesse alzare l’asticella delle classiche sneakers notoriamente cool ma raramente comode. E sempre in un’ottica di rispetto ambientale. Combinata non facile, ma possibile. Almeno per loro, che ci hanno creduto davvero.

I due hanno scelto di impostare il manufacturing in modo diverso, in un mondo dominato da velocità di produzione ed emissioni. Si è quindi deciso di puntare su una produzione dove dignità del lavoro, qualità del manufatto, riduzione degli sprechi e materiali naturali fossero al primo posto. Si è scelto di basare l’attività sulla qualità e non sulla quantità, sul cotone biologico e sul bambù; anche sulla pelle e sul camoscio, sì, ma ricavati in modo responsabile in Brasile, Argentina, Thailandia e Cina. Perché la parola d’ordine, per l’azienda, è responsabilità. Forse è più complicato, per certi aspetti, ma la soddisfazione di non pesare troppo sull’ambiente ripaga tutti gli sforzi.

Cariuma, infatti, oggi è una produzione molto apprezzata, in linea con la moda ma al contempo diversa, capace di sopravvivere nel tempo. Comoda e leggera, perché realizzata con le competenze tecniche di un artigiano. Che non ha nulla da invidiare alle sneakers più desiderate, ma sa dare al consumatore anche opzioni low cost. Basta affacciarsi al negozio online per capirlo: dalla nuova collezione “Reaching New Limits” ai diversi modelli in pelle, fino alla produzione dedicata allo skatebording, arrivata anche ai piedi di colossi olimpici. E poi c’è The Catiba Pro, l’innovazione delle innovazioni per chi ama la sneaker bassa, studiata per garantire durabilità, comfort e grip elevati. Ad accomunare tutti i modelli c’è quel fiore all’occhiello – è proprio il caso di dirlo – che campeggia sul lato di ogni scarpa: quella foglia spiegata, che è anche un polmone, o una finestra aperta sul futuro. Dipende dalle prospettive. Sta di fatto che se bisogna scegliere una sneaker guardando alla moda, all’etica e all’ambiente, Cariuma sicuramente in pole position.

previous arrow
next arrow