M-Stories-

Racconti di oggi e ieri

 

Wortmann punta su Innovazione e digitalizzazione

  • Il gruppo Tedesco Wortmann nasce nel 1967 con l’intento di far produrre i campionari da fornitori esterni. Inizia con la produzione in Puglia e in seguito anche in altri paesi europei. 
  • Il gruppo oggi ha 5 brand di proprietà e inoltre produce private label. Il nostro brand principale è Tamaris che è distribuito in 75 nazioni. 
  • I nostri primi mercati sono stati la Germania, l’Olanda e il Belgio, poi tutto il nord Europa e negli ultimi 15 anni abbiamo aggiunto l’area mediterranea, inclusi Italia, che è il nostro maggiore mercato, Grecia, Spagna, Portogallo. Quindi ora abbiamo un campionario più internazionale. 
  • L’Italia per il Gruppo Wortmann è la nazione della produzione, della distribuzione e della presentazione delle collezioni. Infatti per noi MICAM è la fiera più importante perchè è la piattaforma più internazionale e punto di incontro imprescindibile. 
  • Al momento una delle difficoltà maggiori del mercato è il calo dei consumi. Cerchiamo quindi, attraverso i social media, di coinvolgere più direttamente i consumatori. 
  • In generale negli ultimi anni si è dimenticato di dare il giusto valore alla calzatura, ma anche di valorizzare questo settore avvicinando i giovani. 
  • Con la pandemia è cambiato l’atteggiamento dei consumatori: il consumo di massa è un po’ sparito, quindi si compreranno meno pezzi, ma più di valore. 
  • La digitalizzazione è importantissima per evitare di fare troppi prototipi e ridurre i costi.

Vuoi saperne di più? Ascolta tutta l’intervista a Giovanni Lacatena

La prossima volta entra nel mondo di Spernanzoni.